Cari amici, dopo una lunga assenza (data dal tanto lavoro eh, non ci siamo scordati delle news), eccoci di nuovo qui per presentarvi l’ultima “fatica” dei Plico.
Il concept, realizzazione ed editing del sito “FRAME: Fostering Human Rights Among European Policies”; un progetto di livello mondiale e sovranazionale che: studia, analizza, e promuove, con strumenti politici, i diritti umani e le libertà fondamentali nel mondo.
E’ un progetto che riunisce le 19 Università, in termini di Human Rights Policies, più facoltose al mondo: dalle Americhe all’Asia, dall’Europa all’Africa e Oceania.

“FRAME è un progetto di ricerca e collaborazione su larga scala finanziato nell’ambito del Seventh Framework Programme (FP7), coordinato dal Centro Leuven for Global Governance Study e condotto da 19 istituti di ricerca di tutto il mondo. La nostra ricerca si concentra sul contributo delle politiche interne ed esterne dell’Unione Europea per la promozione dei diritti umani in tutto il mondo.”

Dire che questo progetto sia internazionale è riduttivo, dire mondiale, anche, e diciamo pure che spiegarvelo così, con una news dei Plico è abbastanza difficile. In questa News noi ci limiteremo, come sempre, a farvi vedere come abbiamo concepito e realizzato (graficamente e non) il sito.
Quindi, se siete interessati a sapere di cosa si tratta, di seguito vi mettiamo 3 finestre a comparsa che vi spiegano al meglio quali sono i punti fondamentali del Progetto Frame, di cosa si occupa, gli obiettivi e le aree di ricerca.

FRAME | Research Context

The EU is uniquely placed to protect and promote human rights, democracy and the rule of law in relation to both its own 500 million citizens and citizens around the globe. No other supranational organisation has a deeper commitment to human rights or disposes of such a great variety of policy tools and powers to promote human rights. Respect for human rights and fundamental freedoms is at the core of the EU. The EU has gradually expanded its human rights actions over the course of the past decades. However, to date, serious problems and new challenges have emerged, both externally and internally. In particular, EU policies are largely sectoral; funded projects lack programmatic consistency; the EU’s knowledge base appears limited; and turf battles continue to rage between institutions, bodies and Member States in Brussels and abroad at the United Nations (UN) and other fora, where EU positions increasingly face objections. Moreover, human rights are far from being uncontested and are subject to changing dynamics such as globalisation, new forms of violence and war and new actors that question human rights and democracy norms. Even where international standards are generally accepted, implementation at the national level often remains slow. The entry into force of the Treaty of Lisbon1, with its commitment to put human rights, democracy and the rule of law at the centre of the EU’s external action and to ensure consistency between the different areas of its external action and internal policies2, has brought renewed impetus for the EU to confront these problems.
FRAME | Objectives

As a complement to the on-going evaluation work carried out by the European Commission, and answering to the findings and recommendations of recent studies on EU human rights policies,1 the main objective of FRAME is to provide the necessary building blocks for the development of a comprehensive and coherent EU human rights policy comprised of: (i) a sound knowledge base taking into account the evolving factors, concepts, institutions and instruments underlying the protection and promotion of human rights at the EU, international and national levels; (ii) a critical examination and appraisal of the EU’s real and potential contribution to global human rights governance through its engagement with multiple actors and partners and through its multiple policies and instruments; (iii) a thorough scrutiny of the effectiveness of human rights promotion in the maze of EU institutions, competences and policies; and (iv) a set of indicators, tools and policy proposals allowing for a consistent and tailor-made integration of human rights in EU external and internal actions and policies. In this way, FRAME offers creative solutions to enhance the effectiveness and coherence of EU human rights policy and provides concrete guidance to EU policy-makers to help resolve problems hindering the protection and promotion of human rights.
FRAME | Content

In order to achieve the general research objectives, FRAME is organized around four research areas, the so-called clusters, each covering one broad theme: ‘factors’, ‘actors’, ‘policies’, and ‘tools’. Adhering to the specific research objectives, furthermore, FRAME is divided into thematically structured Work Packages (WPs). Drawing on a consortium of 19 academic partners from the EU and from around the globe, FRAME combines a strong analytical framework with practical policy tools to enhance the coherence and effectiveness of EU human rights policy.

Ma passiamo ora alla parte che più ci compete, ovvero il concept e la realizzazione di questo nuovo sito.

E’ inutile sottolineare il prestigio dell’ente che ci ha commissionato questo lavoro perchè, come avrete capito, non si tratta di un’azienda privata e un ente statale, bensì una vera proprio Organizzazione Mondiale e Sovranazionale.
Ci teniamo a precisare questo aspetto perchè è stato il punto di partenza per la costruzione del website. Un sito che doveva (e deve) presentarsi pulito, pratico, ma soprattutto funzionale, perchè oltre ad essere strumento di informazione per i visitatori ed utenti del sito, prima di tutto è un vero e proprio strumento di lavoro, studio e collaborazione tra le università.
Infatti, tramite questo sito e la sua “Reserved Area”, i vari “Researchers” (categoria che poi vedremo nel dettaglio) si scambiano informazioni, documenti e pubblicazioni in maniera diretta ed immediata. Inoltre, gli stessi ricercatori, saranno informati in tempo reale degli eventi, congressi, news e le ultime pubblicazioni dei loro colleghi internazionali (categorie “Working Papers”, “Publication” ed “Events”)

 

home_frame

 

Partiamo quindi dalla “Home”, la schermata iniziale già da subito si presenta, nella sua immediatezza, funzionale e veloce nei collegamenti.
Oltre al “navigation menu” quello che salta subito all’occhio sono gli slider di immagini che si susseguono e fanno intuire l’importanza del progetto “Frame”.
A seguire notiamo sulla sinistra un calendario eventi a “pop-up” che segnala ogni tipo di news, evento, pubblicazione e molto altro. Sulla destra invece possiamo notare il box “FRAME Basic Facts”, un elemento grafico/testuale che spiega in sintesi la MISSION del progetto e le info su: durata, inizio e fine progetto, numero di università e le aree di ricerca e ricercatori.

Poco più sotto abbiamo la seconda parte della “Home”, formata (partendo da sinistra) da due “finestre a bottone”. Cliccando sul primo bottone “Frame Flyers” si accede direttamente alla visualizzazione e download del Flyer del progetto “FRAME Fostering Human Rights Among European Policies”. Il secondo invece, “Partners”, contiene tutti i loghi delle Università che danno la possibilità, cliccando sopra ad ognuno, di connettersi alla pagina delle rispettive Università.

Passiamo ora a destra, niente di più facile da capire. Abbiamo la colonna “Latest Events” dove troverete un’anteprima delle ultime news, eventi e congressi. Ovviamente, cliccandoci sopra, andrete sulla News integrale all’interno del sito.
Stessa cosa vale per l’altra colonna “Latest Publication”, riguardante l’elenco delle ultime pubblicazioni, documenti e saggi dei vari “Researchers”.

Infine parliamo dell’header della pagina, ovvero la parte superiore del sito.
Oltre al logo che dovrà essere sempre presente, potete notare (e noterete che non cambierà neanche all’interno del sito) che ci sono i collegamenti veloci (a sx) alle pagine social di Twitter e Facebook e, a destra, i loghi e rispettivi collegamenti alle pagine dell’Unione Europea e del Seventh Framework Programme (ovvero il committente della realizzazione del sito il primo e l’organizzatore del progetto il secondo).

 

factors

 

Passiamo alle pagine interne adesso, vi facciamo vedere qualche pagina “statica” interna per farvi vedere bene il layout “minimale” che è stato studiato. Poi, ovviamente, se volete approfondire la cosa non dovete far altro che andare qui

Quella che vediamo qua sopra è la pagina “Factors”. Come potete notare è abbastanza semplice, non ci sono molte “distrazioni” grafiche e si gioca molto con il bianco, che mantiene neutro e pulito il sito, e i colori istituzionali del logo (blu e arancione). La peculiarità di questo tipo di layout sta proprio nella semplicità, nella pulizia e nell’accessibilità, infatti le richieste del committente erano proprio le seguenti: rendere questo sito il più neutro, chiaro ed immediato possibile, rendendolo a tutti gli effetti il più istituzionale possibile.
Anche se poco evidente nell’immagine in basso, noterete proprio a fine pagina un box “di sintesi”. Nelle pagine statiche è quasi sempre presente e anch’esso è coordinato, nei colori, al logo FRAME.

 

content

 

Bene, ed eccoci arrivati ad una pagina molto particolare (sebbene statica), la pagina “Content”.
Cos’ha di particolare?
Beh, questa è una delle pagine più importanti del sito, ovvero una categoria di riferimento dove troviamo tutti i collegamenti per entrare nei vari “Infosheet” (aree di ricerca) e i Partners universitari.
Infatti, come potete notare dall’immagine, dopo una breve descrizione iniziale, davanti ai vostri occhi si presenta una tabella grafica linkabile a settori.
Ogni settore ha un WP (Working Papers e rispettiva università) che, cliccando sopra, finirete nella pagina Infosheet di riferimento e potrete consultare di cosa si occupa l’università associata al Working Papers, le aree di ricerca e gli studi di riferimento.
Di seguito mettiamo anche un’immagine di riferimento di una pagina interna dell’Infosheet

 

infosheet

 

Passiamo alla parte dei Partners e Researchers.
Questa è la parte più informativa del sito, ovvero, in queste due categorie, troveremo tutti le università che fanno parte dei questo progetto e, nel dettaglio del Partner, tutti i ricercatori che fanno parte di quell’università e in assoluto del progetto.

 

partners_univeristies

 

Partiamo dalla categoria “Partner Universities”. Una volta entrati troverete il layout di questa pagina divisa in due parti: la parte sinistra che raccoglie “ad elenco” tutte le università consentendone un collegamento veloce, la parte destra/centrale invece raccoglie in anteprima i dettagli che andremo a trovare nel dettaglio del link al Partner Universitario. Infatti, se la parte sinistra è utile per una navigazione veloce conoscendo già i contenuti delle varie università, la parte centrale si presenta con un elenco composto da logo del Partner, il nome, la locazione, il link al sito ufficiale e i Working Papers che l’università si occupa.

Ora entriamo nel dettaglio di una pagina di uno dei Partners:

 

partners_univesities

 

Come si può notare all’interno della pagina del Partner troviamo inizialmente una breve descrizione dell’università e, di seguito, i ricercatori che lavorano al progetto: “FP7 – FRAME PROJECT”.
Ogni ricercatore si presenta con una foto, viene descritto con una breve Bio, un link alla pagina personale e, in certi casi, un link al download delle loro pubblicazioni.

Qui sotto possiamo vedere l’altra sottopagina della categoria “Partner Universities”: Researchers.
Questa pagina raggruppa tutti i ricercatori in una tabella facile e veloce da consultare.
Tabella divisa in: nome, cognome, working papers e università di cui fa parte.
Questa pagina consente di fare un ricerca immediata del ricercatore qualora si sappia: il nome, l’università o il working papers, senza passare quindi per le pagine generali e descrittive delle Università. Un modo semplice e comodo per trovare il ricercatore desiderato e trovare tutte le informazioni e link di riferimento con un solo click.

 

researchers

 

Ultima categoria che andiamo a vedere (di certo non l’ultima pagina di questo sito, quello spetta a voi, se volete, andarlo a vedere dettagliatamente) è “Advisory Board”.
Questa è una sezione che racchiude i principali consulenti esterni, che non hanno una partecipazione attiva al progetto, ma che offrono una consulenza esterna di elevato valore. Sono per lo più Presidenti di Corti Internazionali e figure molto importanti nel mondo del diritto, sono al di sopra delle Università, e appunto per questo sono chiamati a svolgere un ruolo importante da consulenti esterni

 

advisory_board

 

Concludiamo la News di questo ultimo progetto firmato Plico. Una partnership tra la nostra Agenzia e FRAME che non finirà certo con questo website.
Conoscendo e lavorando con questa organizzazione di livello internazionale, possiamo dire con certezza che questa collaborazione ci ha pregiato ed onorato, senza dimenticare che il progetto “FP7 – FRAME PROJECT” e i committenti che c’hanno commissionato il lavoro (trovandosi molto soddisfatti) sono, indiscutibilmente, di prestigio mondiale.

Bene, anche questa News è finita, vi lascio il link dove potete navigare completamente sul sito e capire per bene di cosa si tratta…

FP7 – FRAME PROJECT
Buona navigazione cari Plichetti